Finchè morte non ci separi

di , 30 Maggio 2006 22:00


Che strano, stamani, digito alcune lettere sulla tastiera e non corrispondono a quelle visualizzate sul video.
Che sta succedendo?
Che il microprocessore si sia guastato?
Direi che si distragga con troppa facilità l?amico del sole.
Sarà in crisi esistenziale?
Non sarà mica innamorato?
Proviamo a disattivare via, via le periferiche ?non si sa mai
No! Non ci posso credere si è innamorato della stampante.
Ma come!
E? una hp, normale, anzi con qualche problemuccio.
Ultimamente anche con qualche difetto di colore.
Forse?
Ecco perché del colore!
Non era corrisposta!
Tutto per lei era grigio!
Bianco e nero!
Vecchio filone di un processore!
Poi hai ceduto eh?
Parlavi di bene?ricordo quelle sigle in fondo al video TVB invece era?
Ora mi trovo costretto a disattivare la periferica.
La vita continua, la normalità travolge anche i sentimenti.
Vorrò continuare a scrivere senza errori,lavorare senza incertezze.
OK,prendo il CD e disistallo.
Non fare resistenze.
Nella vita, spesso è bella la corsa, l?ansia per raggiungere il traguardo non la tranquillità raggiuntolo.
Apri l?apertura CD, ho premuto il pulsante, ecco si accende il led.
Si è arrivato il momento
OK
Ma le mie dita sono umide, non ci posso credere la testiera è bagnata.
Lacrime?

Riferimenti: foto internet

La luna che fortuna

di , 19 Maggio 2006 19:36


Le cose oggi non filano come vorrei, gli equilibri più avanzati sono tirati fino alla rottura.
Ti odio quando fai così!
Non so cosa ti farei, anzi si so cosa farti!
Ti direi :
- Sei schifosamente brutta
- Sei schifosamente orrenda.
- sei schifosamente grassa
- schifosamente cellulitica palestrata
- hai dei capelli grassi e unti
- hai un sorriso cavernoso e noioso
- hai una voce schizzata
- hai una pelle appiccicosa e vomitevole
Scriverei su tutti gli specchi di casa wanted
Promemoria:
Non salutare
Non messaggiare
Non degnarla di un minimo sguardo
Terminerei con una bella sculacciata tanto per riavviare il contatto.
Come sarebbe bello invece avere una ragazza extra terrestre un?androide, donna guerriero tutta per te . Immaginate.
La luna una notte, prima di arrivare piena nel cielo si fermò sul crinale del monte, attese quell?istante necessario perché Andrea salisse con lei su alta nel cielo.
Io avevo confidato alla luna le mie emozioni, i miei sogni.
L?astro celeste che mille e mille volte aveva sorvolato sopra i desideri degli umani si commosse anche perché nessun cuore aveva mai chiesto tanto.
Su nel firmamento illuminato solo dalle stelle, comparve una luce abbagliante e veloce.
Un altro sogno cercava la luna per compiersi.
Un?astronave si fermò e un extra terrestre si incamminò sulla sfera lunare fino dinanzi a me
Le mani di lei si tesero a stringere quelle mie a relizzare un desiderio cullato in tempi dominati di ansie e irrequietezze.
La luna non vide quando lui la strinse a se.
Quella immagine era volata lontana su un altro astro celeste.

Riferimenti: foto internet

GOLDREIK

di , 11 Maggio 2006 18:42


Capita spesso di essere presi dall?eccessiva mole di lavoro. Metti tutto il tuo impegno,ti isoli nella massima concentrazione, anche per lunghi periodi.
In questi giorni invece mi stanno capitando cose strane.
Fantasmi di lei girano nel mio studio, archivio?
Intervengono nel mio subconscio animandolo di presenze.
Gli occhi si fermano su un parola, un particolare e subito cadendo in trans percepisco alle mie spalle la presenza di Lei. Ora ruota su se stessa per attirare la mia attenzione; ora mi tende le mani; ora si siede sulla scrivania accanto a me.
Immagini…Flash.
La fantasia si estranea, ripercorre momenti di intimità consumati in allegria.
Come non pensare ad un risveglio particolarmente animato!
Lei armata di cuscino che ti assale mentre ti radi o che ti bombarda con abiti raccolti qua e là. Come dimenticare il corpo a corpo per raggiungere l?arma invincibile, un accappatoio lasciato su una sedia.
Lavoro… Impegno…Lavoro
Goldreik ?Uforobot ?aiutami tu.
Poi una telefonata ti fa scendere da quella navicella spaziale.
Lavoro? Impegno?Lavoro

Riferimenti: foto presa in internet

Cronaca del primo maggio

di , 2 Maggio 2006 21:14


Tarda mattinata, i primi arrivi, Agnese con il suo piede ingessato,ha fatto ingresso in taverna in carrozzella :
- Salve! Eccomi, cosa posso fare?
Carciofi e patate da sistemare
Tommi, il suo lui, subito al caffè, forse si rianima!
Mortisia è arrivata con le tagliatelle tricolori
Viva l?Italia!
Poi il resto della comitiva: Bice con Wuilly, cane deforme: mamma pekinese e padre lupo, credo.
Tutti con dolce a seguito.
Attilio con Bossi, il coniglio.
Precisiamo: prima è entrata la gabbia poi lui.
Primo disastro, la cottura delle tagliatelle. Quelle rosse con alle carote si sono sciolte per cui: pastone rosastro con il resto verde e bianco.
Grigliata con carciofi ripieni e patate arrosto impiastricciate di sale e prezzemolo.
Dolce fin sopra i capelli.
Bossi finalmente libero in giro per casa e primo incontro con Willy. I due si sono annusati,poi l?incredibile, il cane ha tentato di farsi il coniglio?
- Ehi Bice! Controlla il maschietto!
- Chi sa! Nascerà un caneconiglio?
- Un cane erbivoro?
Dopo…, ma molto dopo, sono arrivati al dunque.
Trattasi di due maschietti.
Vi faccio immaginare i commenti, più per i padroni che per le povere bestioline.
La serata si è conclusa con la gara della marmellata tra Tommi e Sergio.
Mi sono abbandonato sulla poltrona snervato più che stanco, con tanta voglia di coccole.
Ho chiuso gli occhi e ho cercato Lei, l?o stretta a me con dolcezza , che bello essere amati.

Panorama Theme by Themocracy