Lo zampino del diavolo

di , 27 Gennaio 2008 18:25
 A pochi km da dove abito, 35 per l’esattezza sul fiume Serchio fa bella mostra di se un ponte particolare bello, diverso, e pieno di storia, ma anche di storielle.
A Ponte a Moriano c’è il ponte della Maddalena con la sua caratteristica curvatura a schiena d’asino.
Noi lo conosciamo con il nome di Ponte del Diavolo.
Costruito nel medioevo e terminato da Castruccio Castrocane che finì decapitato e con la testa esposta al palazzo comunale di Lucca.
Perché del diavolo?
L’impresa di costruire un ponte con una grande campata poneva tanti perché e tanti per come. Data l’irruenza del fiume nelle piene stagionali.
Da noi si dice per chi è spendaccione …costi quanto il Serchio ai Lucchesi. Questo fiume infatti a carattere torrentizio raccoglie un bacino fluviale molto ampio che va dalla montagna Pistoiese e quella Lucchese per cui nei mesi invernali o per le grandi e copiose piogge o per il disciogliersi delle nevi primaverili pone grossi problemi di contenimento nel proprio alveo.
Veniamo a quel nome "Ponte del Diavolo"
Si racconta che i il capomastro fosse in decisa difficoltà per la sua realizzazione per cui non sapendosi a chi raccomandarsi si contattò il diavolo.
Dopo una lunga trattativa e ripensamenti si venne a questi accordi.
Il diavolo avrebbe guidato i lavori e in cambio avrebbe avuto il primo vivente che passava sul ponte
Il ponte fu terminato, con grande soddisfazione delle maestranze e di Casstruccio, ma statico nel suo misterioso patto.
Non voleva passare nessuno per primo, lucchesi sì, mica scemi!
Il mastro muratore, dovendo fare onore all’impegno preso, ebbe un colpo di genio. Lasciò scappare sul ponte un maiale che fu folgorato dalla rabbia del diavolo e ancor più incollerito per essere stato gabbato da un muratore.
Noi ancora oggi godiamo di questo ponte, esempio di laboriosa e spiccata tecnica di noi toscanacci.

…e pensare che è così semplice…

di , 20 Gennaio 2008 21:23

Una stellina ieri sera mi ha fatto un dono è così importante che voglio condividerlo con voi visitatori del mio blog.

Il Tantra della vita

Non dimenticare mai, che esistono quattro cose nella vita a cui non c’è rimedio : 

Prosegui la lettura '…e pensare che è così semplice…'»

Questa è bellina

di , 15 Gennaio 2008 14:50

Ciao Andrea o che giri?
Dal cicciaio che ci vuoi fare?
Risuolo le scarpe?
Allora che dicono sui monti?
Ma… Aspettiamo la neve e pur avendogli fatto posto niente altro che acqua  ad annaffiare il vino.
La sai l’ultima? …
C’è un tizio che arriva dalle nostre parti e cerca qualcuno per una informazione, si guarda intorno ma non trovando nessuno suona ad una casa e nonostante vari tentativi non risponde alcuno.
Eppure la televisione è accesa… la luce pure…Prova ad entrare…
In casa nessun rumore eccetto la TV, ma nel soggiorno trova una signora con le brache tirate giù al ginocchio è nell’atto ti tagliarsi con le forbici i peli della gioconda.
Questo sgrana gli occhi ma non fa a tempo a esclamare che vede dall’altra parte un signore con il dito indice  nel sedere e l’altro dito indice nella vasca dei pesci rossi…
Esce di casa senza fiatare, meravigliato dalla plasticità della visione.
Fatti pochi passi incontra una signora  che passava di là e chiede spiegazioni dell’accaduto
Ah!!!
Ma lei è entrato nella casa dei sordomuti?
Sordomuti?????
Quelli sono pazzi!!!!
Spiegato il visto…
Il signora risolve l’arcano… 
La donna stava invitando il marito a tagliere l’erba del giardino ma lui rispondeva
In culo stasera vado a pescare.
Tocca a me e
Oh Mario!!!!
Dammi 6 etti di trippa ….

Mi sono sentito ATREJU

di , 7 Gennaio 2008 12:57

 Sicuri che i nani siano solo sette?
Dotto, Gongolo,Brontolo, Eolo, Pisolo, Mammolo, Cucciolo o se ne conoscono altri?
Ecco un elenco di quelli con un nome più accattivante e da ricordare per la loro ilarità.
Ma perché questo post sui nani?
Proprio perché la befana me ne ha portati altri da aggiungere agli otre 31 che già possiedo. Non vi dico le storie legate a questi piccoli abitatori del mio giardino?
Pensate… una mattina erano scomparsi i Sette con Biancaneve …quelli di cemento alti 70centimetri e pesantissimi.
Denunciare il furto o lasciar perdere?
 Poco dopo telefonata del direttore di banca
- Andrea vieni a riprenderti i nani qui sulla porta della banca perché la gente non può entrare.
Cosa era successo il solito burlone aveva preso nottetempo i nani e messi tutti in fila per sette, i nanetti e Biancaneve con un cartello in mano a Cucciolo ….Ma quando apri per la pensione?….
Ma la storia più avvincente è quella delle caramelle…
Biancaneve ha un cestello in grembo che nei mesi estivi tengo sempre fornito di caramelle e quando un bambino passa corre in giardino e se le mangia. Qualcuno di quei ragazzi più curioso chiedeva anche chi mettesse le caramelle lì in grembo a Biancaneve e io prontamente rispondevo che di notte gli gnomi scendevano dal monte e mettevano le caramelle nel cestino. Un giorno finite le caramelle alla frutta ho messo quelle d’orzo, ma vedevo che non venivano prese e una bambina con aria timida e insicura mi volle confidare in un orecchio …
- Andrea , potresti dire agli gnomi che le caramelle all’orzo non ci piacciono e se mettono quelle gommose alla frutta?
Sono episodi che rimangono e riempiono di felicità e fanno rivivere a pieno la "Storia Infinita"
Passiamo all’elenco…dei nani si intende…
Abitacolo: nano pilota
Agricolo: nano zappatore
Angolo: nano geometrico
Apostolo: nano religioso……per il resto www.google
.it  ….nomi nani…invio

Panorama Theme by Themocracy