Cuculin cuculò….

di , 21 Aprile 2010 20:06

cameliaAA

Per come me che abito in montagna le vetrine piene di luci sono lontane e allora cosa guardare e rimanere incantati?
Non scarpe e ne abiti esposti  in una bella vetrina, ma una natura scatenata.
Questa primavera è così particolare.
Il freddo di questi giorni ha bloccato tutto e con i primi caldi ecco che tutto diventa più precoce. Gli alberi che pochi giorni fa spogli e senza un briciole di vita si stanno risvegliando.
Il Faggio ha ingrossato le sue gemme gonfie di foglioline tutte arrotolate all’interno pronte ad esplodere in una notte.
Capita che la sera la faggeta sopra casa sia tutta brulla e quando sorge il sole l’indomani sia tutta verde.
Il ciliegio ha messo i primi fiori sui rami bassi mentre sulle punte ancora le gemme nascondono qui stupendi petali bianchi.
Il prugno freddoloso ancora si tiene le gemme ben strette e sembra dire agli altri: non abbiate fretta
le mattine sono ancora fredde,  è ancora tempo di brinate.
Solo il Kiwi forse perché extracomunitario ha già messo tante piccolissime foglioline.
I castagni solo gemme di indaco acceso quasi viola.
Il salice e il carpino come il sambuco già verdeggia timido, timido.
Su nel bosco si sente alla mattina e nel tramonto il cuculo e torna alla mente un vecchio ritornello:

 cuculin cucolo…
…….  quanti anni ho?

Il cuculo continua cantare e si contano i cucù
Arrivati con la conta agli anni del richiedente si smette di contare e così il cuculo è diventato anche un volatile indovino
Valli a capire questi montanari!

Aprile:nevica

di , 11 Aprile 2010 12:58

pinetaAA

Fiocchi stupendi
Fiori rosa sfumati in
Bianco
Nevica
Zolle fresche di coltro
Piene di moscerini imbiancate
Il giallo della cicoria
Il variopinto colore
di margherite e ogliarine
Spruzzate di candida coltre
La siepe di lauro che
Nasconde quel pettirosso
Coperta di bianco
Il mio piumino blù
bianco
L’andare frettoloso tra petali di
Bianca nostalgia
Lascia impronte marcate
Lo sguardo in cerca
Di attimi di pace
Si perde nel brulicare
Di fiocchi cadenti
Nevica su giornate piene
Di sole e tramonti infuocati
Su un calore che cerco
Nella piena primavera
Domani forse raccoglierò
Quella dolcezza
Che oggi il calore del sole
Non mi ha dato.
Nevica ad aprile
susinofioreAA

Panorama Theme by Themocracy