Tre pietre

di , 14 Settembre 2010 17:12

girobarcaAANel pomeriggio sono sceso giù nel fiume.

Ho raccolto tre pietre tonde un pugno l’una, messe nella bisaccia a tracolla insieme a punte di luppolo, cicoria e maggiorana.

Una vecchia ricetta di quelle che si usava fare nel paiolo appeso alla catena.

Oggi, la pentola, un giro d’olio e le tre pietre ben pulite giù a soffriggere insieme all’aglio e cipolla.Le pietre col caldo della pentola si sollevano e smuovono l’intruglio e allora giù altri pezzetti di verdura.
Sedano, maggiorana, punte di cicoria, punte di luppolo, carota, patate e cavolo, non dimenticare la bietola  manciata di fagioli e piselli.

Ci si può dimenticare al fuoco ogni cosa, ci penseranno le tre pietre a tenere in movimento la zuppa.

Sale pepe e noce moscata.

Basta assaggiare i fagioli, appena cotti loro, la zuppa è pronta.

Si tolgono i sassi e si lascia intiepidire.

Catino, pane con un giro d’olio e verdure, pane, olio e verdure.

Il giusto riposo e buon appetito.

Panorama Theme by Themocracy