autunno

di , 24 Settembre 2013 09:53

Non è male andare senza fretta per boschi di questi tempi e con questo clima.
La natura offre dopo le piogge dell’altra settimana freschezza e immagini rilassanti, profumi di muschi e licheni.
I sentieri pieni di foglie attutiscono il passo e il silenzio è assoluto rotto solo da stecchi che si rompono al calpestio.
la faggeta poi con la sua ombra è freschissima da coprirsi con la maglia sulle spalle.
Si fanno anche incontri speciali basta sapere osservare e guardare per terra e su un ceppo di antico taglio…

Attenti anche alle sorprese che non sono sempre cinghiali o cervi impauriti ma succulenti porcini

 

 

che disinfettante….

di , 7 Settembre 2013 18:07

Con la scampagnata a lago Scaffaiolo sono terminate le avventura di questa estate.

La comitiva sgarrata la partenza di un’ora, immaginate per colpa di chi, alle 10 e trenta si è mossa verso Cutigliano, Melo e Doganaccia dove abbiamo lasciato le macchine e preso il sentiero verso il lago.
I Ragazzi avanti saltellanti come capretti appena usciti dalla stalla e noi con il mangiare in spalla dietro.

Dopo 5 minuti, cinque, è iniziato il chiedere…

  • Ho sete.
    E tira  giù lo zaino e porgi la boccia
    Dopo due minuti ancora
  • Ho sete …

Guardandomi hanno scoperto che avevo una pagliuzza in bocca e così chiesto il perché.

  • Così non viene sete
    ho risposto e tutti a cercare la pagliuzza da mettere fra i denti.

Nessuno ha più chiesto da bere.
Il sentiero si fa ripido dopo le prime piane e così i primi mugugni i capretti sono diventati agnellini stanchi.

Il discorso poi è caduto sui disinfettanti dopo il primo scivolone e chi parlava di aceto, chi di vino, e in assenza di questi come ultimo rimedio primitivo: la pipi.

Così costatato che non avevamo aceto e nemmeno vino siamo arrivati alla fatidica conclusione chi si sbuccica dovrà farsi fare la pipi sulla ferita.

Vi immaginate le risate e le conclusioni…

Quella di Giovanni ……puzza, come se l’avesse accostata al naso

Matteo non ha la mira e la tiratera è proseguita fino al lago.

Non ci credere ma da quel momento non è più caduto nessuno nemmeno al ritorno.

Buon autunno a voi che passate

Panorama Theme by Themocracy