la falena fortunata

di , 28 Maggio 2014 09:53

Non so se qualcuno si ricorda, ma tempo fa avevamo solo 2 giochi nazionali: il totocalcio e il gioco dell’otto. Siccome il totocalcio era un gioco per gli intenditori il gioco dell’otto andava per la maggiore.

Pensate che la cosa sia finita qui?
La fantasia umana mi sono detto ascoltando questa storia non ha limiti
I più accaniti giocatori giocatori sentite cosa si erano inventati per sfidare la sorte?

Sul tavolo di cucina dopo averli ritagliati e numerati da 1 a 90, ponevano i pezzetti di carta ribaltati di modo che  ponessero all’ occhio dell’osservatore tutte le facce bianche.
Catturavano una falena, forse la più sfortunata che aveva battuto poco prima nella fioca lampadina unica nella stanza e la a mettevano sopra questi pezzetti di carta e che coprivano con lo staccio per la farina che di solito era appeso ad un chiodo di modo che non scappasse.

L’indomani spesso di sabato mattina andavano a vedere il risultato operato dal volo impazzito e imprigionato della falena.

Andavano a sollevare lo staccio e prendevano nota dei numeri capovolti nel volo impazzito.

Erano quelli i numeri fortunati da giocare e chi sa …

Credo che la cosa funzionasse perché la storia è andata avanti per anni da quello che mi hanno raccontato.

Provare per credere direi ma povera falena.

Panorama Theme by Themocracy