Luglio

di , 25 Luglio 2014 10:45

non più stelle nel mio cielo
nuvole e nuvole
pioggia, pioggia
scrosci di pioggia
ombrelli aperti
passi furtivi
corse
tra uno scroscio e
uno sprazio di sole
stivali colorati
di bimbi che sguazzano
nelle pozze occasionali
mi stringo nel maglione
luglio

sere d’estate

di , 8 Luglio 2014 06:31

Qui nella borgata con la calda stagione nei tardi pomeriggi e dopo cena ci accoglie il muretto seduta lungo la facciata della casa di Gostino.

I bimbi corrono avanti e indietro a chiappino o a nascondino.

Seduti e appoggiati al caldo muro assolato durante il giorno si tira tardi con chiacchere sempre le solite. Ogni tanto il pianto di qualche moccioso che è caduto o si è punto con l’ortica ma le serate sono piacevoli.

Di calcio il giusto anche se siamo al rasc finale dei mondiali ma primeggia il gossip e i vari malanni che ognuno porta con se.

La Teresina con i suoi ginocchi anche se dimentica di avere 92 anni e di aver lavorato nei campi e boschi per una vita. Alfonso con una spalla postumo di una caduta di 40 anni fa e che non ne è mai venuto a capo.  La Maria col diabete e la dieta che la nuora la forza a seguire e lei amanti dei biscotti qual’è finisce per darle la colpa dei suoi guai.

Paolo invece si lamenta del tempo, perché i suoi problemi di prostata non li spiattella. Potrei continuare perché la seduta è lunga una decina di metri e tutta occupata.

Pietro invece spesso ci fa compagnia col suo fiasco di vino che fa girare tra noi ma anche le donne non disdegnano. L’altra sera la Fedora ha offerto il dolce, festeggiava l’anniversario del matrimonio con Emanuele.

I giovani preferiscono le sedie bianche di plastica di la dalla piazzetta ….

Come potrei lasciare per un condominio una borgata così?

La piazzetta in occasione del catar maggio

Panorama Theme by Themocracy