La diciannovesima ghianda

di , 5 Dicembre 2014 10:53
     
E’ cambiato vento e le nuvole si stanno allineando da NORD a SUD la tramontana e tempo fa prima che la mosca cinese distruggesse i raccolti di castagne era tempo degli ultimi odori di fumo provenienti dagli essiccatoi, canicci, così chiamati da noi.
Chi aveva comprato il maialino alla fiera di Giardinetto contattava il Norcino per la macellazione del maiale già maturo.
Alfonso tornando dal pollaio soddisfatto non è mancato di esclamare:
– la diciannovesima ghianda Andrea
Diffusa usanza dalle mie parti per preparare il tacchino per le feste di Natale.
Sessanta giorni da santa Lucia si insaccavano 10 ghiande nel lungo collo del tacchino e se ne aggiunge una in più tutti i giorni fino a quaranta .
Raggiunto il quaranta si decresce trentanove, trentotto, trentasette…10.
Il tacchino così nutrito ha raggiunto il peso forma e le carni saporitissime per le ghiande e la bestiola finisce nel paiolo dell’acqua bollente per la spennatura e pulizia, ma si butta via poco.
L’Assuntina sa fare il resto in cucina e per Natale: bollito,e arrosto farà la sia porca figura alla festa.
Non resta che augurargli buon appetito.

Panorama Theme by Themocracy