nebbia e nuvole basse

di , 17 Settembre 2015 17:57

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Stamani  nebbia e nuvole grigie a farmi compagnia mentre scendevo giù verso il fondovalle. La mulattiera ancora qua e là con un antico selciato ma ingombra di rovi e piccole frane.
Il camminare spesso mi obbligava a saltare da pietra a pietra per scansare forre provocate dalle piogge primaverili. Qua e là arbusti e piante di traverso, chi sa da quanto nessuno passava di lì.
Scendere la motosega dalla spalla sfoderarla e il rombo del motore che rompe il silenzio pieno di nebbia e goccioline che bagnano tutto il verdi  d’intorno.
due rombi e il sentiero è riaperto, scendo e attraverso spazi ampi piani una volta piazze carbonare e torrenti che non cantano per le docce di acqua adesso assente. Qua e la le tracce del razzolare di merli e buche del tasso e del cinghiale, assai meno da quando il baco delle castagne non ha dato loro più cibo abbondante.
Una stretta al cuore quando giungo al mulino tutto in rovina abbandonato a se stesso.
Il ponte e la risalita, la strada non permette tante distrazioni bisogna guadare dove si mette i piedi, spine che si intrecciano alle caviglie e rami di traverso, meglio non pensare indietro potrebbe essere ancora più duro andare avanti.
Rimane da ripulire la sorgente e un lungo sorso di acqua allenta la tensione .

ricordate?

di , 9 Settembre 2015 10:02

Tempo fa pubblicavo i postumi del ciclone che are passato sui miei monti con una foto

dopo quesa estate caldissima con settembre e una decina di giorni di duro lavoro

 

finalmente tutto pronto per  per caricare tronchi e cippato

tronchi per Siena dove saranno la materia prima per fare compensati e tamburati
Il cippato per l’eco

riscalda mento, un aspiratore lo caricherà su bilici apposita mente carenati

Un sorriso però ci sarà al momento di riscuotere, anch’io sono di ciccia

 

 

 

CURIO SITA?
Il gruppo delle giovani marmotte  dopo lo scambio di infradito e ciabatte ha dedotto che non è il colore a fare le misure ma due volte e mezzo il proprio pugno.

 

 

 

 

 

Panorama Theme by Themocracy