Che lavagna!!!!!!

di , 23 Gennaio 2017 13:17

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

La neve, poca veramente sui miei monti, spazzata dalla tramontana e resa farinosa dalle temperature rigidissime.

Ieri pranzo frugale e via con le ciaspole per i sentieri più pianeggianti nella faggeta. Camminare non è silenzioso chi non smette di meravigliarsi, chi urla: – silenzio!!!!
Il trenino si muove obbligatoriamente in fila indiana senza possibilità di sorpasso e il più in difficoltà è il gruppetto di giovani marmotte.
Tenuti a freno e pronti a buttarsi giù per il pendio con i bob che tirano dietro. La tappa è il prato del Ceco che scivola giù fino al campo da tennis: 200 metri lisci e pendenti una chicca per salire sui bob e lasciarsi andare alla velocità.
Stiamo a vedere e tutti i 4 equipaggi volano giù e non resta a noi che scendere con mille precauzioni.
Il campo da tennis è come una lavagna bianca pronta a raccogliere la fantasia di chi si vuole mettere in gioco. Chi strascicando i piedi lasci il proprio nome, chi disegna cani, case; chi si fa tirare per i piedi strascicando il lato B.C’è pure che con movimenti strani fa la farfalla…..
Un pomeriggio da non dimenticare anche se tutti molli e rossi nelle gote dal freddo e la neve che ci siamo tirati.

15 commenti a “Che lavagna!!!!!!”

  1. chiara scrive:

    Ciao Andrea
    passo per augurarti buona domenica
    un abbraccio di sole e tanti sorrisi
    Chiara
    grazie per essere passato da me.

  2. Franca scrive:

    Il manto lieve della sua veste è nel bosco, dove i giochi sono il respiro dell’anima. Scivola la canzone della vita sulla lavagna bianca….. Buona serata Andrea.

  3. soloiofinalmente scrive:

    amo la neve, il suo silenzio… una splendida lavagna ;-)

  4. surfinia scrive:

    Ormai la neve mi provoca fastidio, per i disagi che crea. Ho perso l’allegria infantile e la parte ludica del tappeto bianco. Ciao

  5. mavee scrive:

    che bello! scivolare sulla neve e giocare ..
    ciao andrea! :)

  6. ida scrive:

    che nostalgia, mi ricordo quando bambina, in collegio, eravamo sfollati a Cabiaglio sopra Varese, d’inverno la neve era alta e le suore ci lasciavano giocare in cortile, facevamo la bambola, le cariole e per andare in chiesa si sprofondava nella neve ma il freddo da bambine non lo sentivamo….
    a Monza piove, la neve è qualche anno che non la vediamo e menomale perchè in città è proprio un guaio quando nevica
    ciao Andrea un salutone a tutti

  7. Fiore scrive:

    sembra divertente, mi ricorda di quando ero bambina in paese, una strada in discesa piena di neve e come uscivi …….via in fondo

  8. Mr.Loto scrive:

    La neve, soprattutto per i più giovani è un vero spasso!
    per chi ha qualche anno in più oltre che piacevole alla vista può essere invece piuttosto faticosa… :-)
    Ciao, a presto!

  9. Franca scrive:

    Abbiamo atteso la neve… un bianco mantello abbiamo accarezzato nei sogni….ora è scesa…. per la gioia di piccoli e grandi.
    Buon inverno, Andrea.

  10. Misia scrive:

    Ciao Andrea, un vero spettacolo!
    A Roma non nevica dal 2012 figurati…solo freddo in leggera ripresa in questi giorni…
    Per quanto riguarda la lettura, consiglio anche a te gli audio libri di cui parlavo nell’ultimo post, sono praticissimi soprattutto per chi ha poco tempo e poi ci sono tantissimi titoli! ;)
    Un abbraccio! M.

  11. Rosanna scrive:

    Proprio vero Andrea, ci si legge di tutto sulla lavagna creata dalla neve! Orme di gatti, impronte degli scarponi! Da piccola anch’io mi divertivo a disegnare angioletti alati, muovendo sapientemente gambe e braccia. Buona Domenica!

  12. Maurizio scrive:

    Andrea, ho visto, letto e pubblicato il tuo commento sul mio blog, e naturalmente ho anche risposto. Ma non riesco a capire, dove il blog, abbia deciso di pubblicarli!

  13. Maurizio scrive:

    Bellissimo! Finalmente, la neve!

  14. chiara scrive:

    Ciao Andrea
    grazie per esserci sempre con queste belle storie che riempiono l’animo di allegria. Quante volte da bambina ho fatto scivolate così, bei ricordi.
    Un’allegra brigata la tua, in giornate che anche qui, fanno sembrare l’inverno primavera se non fosse per il gelo.
    Grazie per essere venuto da ma a lasciare i tuoi graditi commenti.
    Un abbraccio a presto.
    Chiara

  15. Denise scrive:

    Oh oui! On s’amuse bien dans la neige et les enfants sont très heureux même les adultes :-) J’ai de beaux souvenirs d’enfance dans la neige, j’avais aussi de belles joues rouges. Ta photo montre un beau terrain de jeux hivernaux et merci pour ce joli papillon :-) En pensée, je dessine un joli coeur dans la neige pour ton superbe billet.
    Mes amitiés et bisous ♥

Lascia un commento

Codice di sicurezza:

Panorama Theme by Themocracy